domenica 31 dicembre 2017

Il classificone del 2017

So di avere scritto al massimo cinque post quest'anno, ma in realtà di cose ne ho lette, ne ho viste e ne ho ascoltate.
Come mio solito, non sono mai troppo al passo coi tempi per cui non tutto quello che rientra nel mio classificone ha il 2017 come data di uscita. D'altronde non credo si possa condurre una vita normale e stare pure al passo con tutte le nuove uscite al cinema, in tv, nella musica eccetera.

Per cui, senza ulteriore indugio, ecco qui una classifica divisa per le solite categorie.

BOOKS

3. Il lupo della steppa - H. Hesse
Finalmente ho recuperato questo grandissimo capolavoro di Hermann Hesse, autore che non ho mai approfondito molto. Questo romanzo l'ho divorato in un giorno, contiene tantissime verità e situazioni familiari.

2. Il seggio vacante - J. K. Rowling
Confesso di averci messo un po' a prendere il ritmo di questo lungo romanzo ma una volta entrata nel vortice, non riuscivo più a staccarmici. La Rowling è riuscita a creare un bellissimo racconto, crudo, vero e senza fronzoli. L'ho amato.

1. Voci del verbo andare - J. Erpenbeck
Questo l'ho letto qualche settimana fa perchè probabilmente la mia tesi di laurea magistrale si concentrerà sulla scrittrice tedesca Erpenbeck. E' un romanzo che vorrei venisse letto da tutti in questi momenti di crisi politica, nazionale, economica. Perchè è un romanzo assolutamente empatico ma non buonista, e ci fa veramente capire tante cose.



TV SERIES 

3. Stranger things
Ho visto le prime due stagioni quest'anno. E' una serie che mi appassiona davvero molto, amo tutti i protagonisti ma in particolar modo Dustin. VORREI CHE FOSSE MIO FIGLIO.

2. The OA
Anche di The OA ho già scritto qualcosa qui. Non vedo sinceramente l'ora che esca la nuova stagione, anelo quello strano universo in cui è ambientata questa serie.

1. Master of none - Season 2
Ho già scritto ampiamente come mi ha fatto sentire la stagione due di Master of none qui. Mi era piaciuta a suo tempo anche la prima stagione, ma quest'anno Aziz mi ha ucciso coi sentimenti. Bellissima serie, non c'è nient'altro da aggiungere.



---
Degni di menzione: 
-Narcos: ne ho parlato qui.
-Dirk Gently: ne ho scritto qui.
-Easy: entrambe le stagioni, ma un grande shout-out all'episodio 2x06 - Prodigal daugther.
-Girlboss: ne ho parlato qui.
-Travelers: per ora ho visto solo la prima stagione e l'ho adorata.
-Dear White People: ne ho scritto qui.

MOVIES

3. Okja
Questo è un film che mi è piaciuto moltissimo perchè è comico, è tragico, è pieno di amore e di speranza, dato dal bellissimo rapporto che la piccola Mija ha con Okja in primo luogo, ma soprattutto con la natura che toglie il fiato che la circonda.

2. Star Wars - The last jedi
You know I'm a sucker for some Star Wars. A me sinceramente non frega un cazzo di tutte le critiche che sono state mosse verso questo film e il regista Rian Johnson. Il film è bello, s'inserisce fantasticamente nella nuova trilogia, fa ridere, fa piangere, è spettacolare. E' Star Wars, per dio.

1. I don't feel at home in this world anymore
E niente, neanche io avrei mai pensato che questo film sarebbe diventato il mio film del cuore del 2017 quando ho scelto di vederlo su Netflix in un noioso pomeriggio d'estate post lavoro. Mi sono innamorata di questo film: dei protagonisti (specialmente della mia nuova musa Melanie Lynskey), delle musiche, delle situazioni grottesche, ma anche delle tante verità che racchiude.



----
Degni di menzione: 
-Dunkirk: a me è piaciuto molto, al cinema è stata un'emozione forte. Mette ansia, paura, senso di claustrofobia. Quello che un buon film di guerra deve fare.
-Win it all: breve film piacevole visto su Netflix perchè amo Jake Johnson. Molto carino.
-The incredible Jessica James: visto per caso, è una visione divertente e romantica, a modo suo, dell'innamoramento 3.0. 
-Little Boxes: sempre per continuare a elogiare Melanie Lynskey, questo film è veramente veramente bello e semplice, pur confrontandosi con situazioni quotidiane pesantuccie.

MUSIC

3. Feist - Pleasure
Feist è finalmente tornata, dopo quelli che a me sono sembrati secoli. Questo album è molto probabilmente più bello dell'ultimo Metals. Penso di avere ascoltato Century almeno un milione di volte, è la mia preferita. Anche dal vivo.

2. Lana del Rey - Lust for life
Lana ormai per me è una garanzia. Ovviamente c'è sempre qualche pezzo che mi piace meno all'interno di ogni suo album, e questo non fa eccezione (prendiamo ad esempio la title track che, nonostante la presenza di The Weeknd non decolla mai). Ma la maggior parte dei brani sono fantastici: Cherry, 13 beaches, Tomorrow never came.

1. Elliott Smith - Discografia
Il 2017 è stato per me l'anno della riscoperta di Elliott Smith. L'avevo scoperto 8 anni or sono molto per caso, ma non mi ero mai spinta più in là dell'album Either/Or. Quest'anno in preda ad un raptus ho comprato tutti gli album e mi hanno accompagnata per tutta l'estate. Così ho scoperto di amare Elliott Smith a livello molto profondo. Vorrei che fosse ancora tra noi. Alcuni dei miei pezzi del cuore: 2.45am, Bottle up and explode, Everything means nothing to me.



Le sto leggendo le vostre classifiche di fine anno, don't you worry :-P

3 commenti:

  1. Ma ben venga l'innovazione a Star Wars. Che si vada avanti!
    Per il resto, buon anno nuovo!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Tutte le classifiche uscite coi primi di questo anno mi hanno fatto rendere conto di quanta roba mi sono perso... ad ogni modo, buon 2018!

    RispondiElimina