martedì 9 agosto 2011

Film Review: (500) giorni insieme, Away We Go, Once

D'estate la maggior parte dei giorni mi metto su un film poi mi distraggo e lo lascio a metà. Come ho fatto oggi con Antichrist di Lars Von Trier. Dopo la prima ora mi sono stufata e ho spento. Scopano, parlano di cose senza senso, una volpe parla. Che palle. Lo riguarderò con più attenzione prossimamente. Poi potrei anche scrivere di altri film che invece ho visto, come Milk e Will Hunting di Gus Van Sant, ma non ne ho voglia. Potrei parlare di Captain America, ma non so se c'è qualcosa da dire a riguardo se non che potevano insistere un po' di più su Chris Evans semi nudo (da muscoloso, s'intende). Quindi parlo di tre film che mi piacciono molto e di cui non ho ancora disquisito.


Away we go. Vado controcorrente e dico che questo film è bellissimo, nonostante tutte le critiche negative mosse contro Mendes nella realizzazione di questa commedia diversamente on the road. I protagonisti sono così adorabili e carini, hanno una bellissimissima storia d'amore normale. Cioè, non normale nel senso stretto del termine perchè è decisamente fuori dall'ordinario. Però sono felici e si amano. Qualcuno ha detto che è difficile fare una bella commedia di un amore non tormentato e che neanche Mendes c'è riuscito. Secondo me sì invece. Non è un film nè scontato nè patetico, ma assolutamente convincente e io ve lo consiglio SI SI SI.



(500) days of summer. Rivisto per la seconda volta. La prima volta lo vidi ad Hamburg e mi era piaciuto, ma non così tanto come mi sarei aspettata. Sarà stato il periodo, il mood in cui ero ma non l'avevo apprezzato appieno. Invece l'ho riguardato poco tempo fa e ho alzato di molto la mia valutazione di questo film. Che, per carità, non guardate in italiano. Che mi hanno scambiato il nome Summer con Sole ed è già brutto. E poi perchè la bellissima voce di Zooey Deschanel non la puoi doppiare. E insomma, è una bella commedia sulle relazioni e mentre si va avanti con la storia fa riflettere proprio tanto sul vero amore e sulla persona giusta. Marc Webb ha fatto un buon lavoro tecnicamente, anche per come ha deciso di raccontare la storia. Anacronicamente, saltando avanti e indietro nei vari giorni della storia tra Summer e Tom. Poi la colonna sonora è fantastica, già solo per i primi minuti con Us di Regina Spektor *___*



Once. Film strasuperbellissimo che è entrato nella mia lista dei film preferiti di sempre già dai primi 5 secondi. ODDEO LO ADORRRRRO. Credo sia uno dei film più belli del mondo. Ho stuprato la colonna sonora ormai. E non a caso la canzone Falling slowly ha vinto l'Oscar. Tornando al film, è talmente tante cose che mi risulta difficile organizzare un discorso sensato. Allora. Intanto partiamo col dire che è stato realizzato con un budget ridicolo e che gli attori non sono attori ma cantanti. E che è un musical ma non è un musical. E che è un film irlandese e quindi tutti hanno un fantastico accento irlandese. Racconta la vita di due persone che si incontrano proprio quando ne hanno bisogno e scoprono di avere la passione per la musica in comune. E molte delle cose che provano non le dicono a parole ma le cantano. MA non sono le solite canzoni pompose da musical, bensì ballate con la chitarra e/o col pianoforte.



Credo sia un mese che ci sto dietro a scrivere queste tre cazzate di pseudo recensioni. L'estate ha questo bel potere di rendermi ancora più pigra di quello che sono già. Quindi praticamente non faccio un cazzo anche se avrei un sacco di cose da fare. Ma tant'è.

Ciao amici, non cazzeggiate troppo come me che è più stancante che fare qualcosa.

Nessun commento:

Posta un commento