mercoledì 27 novembre 2013

Film Review

Salve gente. Vi scrivo dal mio letto di dolore per condividere con voi tutti i miei nuovi acquisti filmosi. Ve ne mostrerò quattro, i più recenti. Let's get started

Questa sono io dal mio letto di dolore. Ho composto una strana piramide di cuscini in modo da tenere il naso più o meno aperto. Allora. Qualche settimana fa ero sola soletta, uscita dall'università e sono andata a fare un giro all'ibs tanto per ammazzare il tempo. E come solito passo circa due ore a guardare i dvd, a esclamare "Oooooh figo questo!" e poi ci penso bene e mi dico "Cazzo, ma ce l'ho già". Poverina me. Però la volta scorsa ho trovato Never Let Me Go a soli 5.99euro. E ho deciso di spendere i soldini per questo meraviglioso nonchè tristissimo film. Guardai il film prima di leggere il libro e, debbo ammettere, mi piace di più il film. E' molto bello anche il libro, ode a Ishiguro per averlo scritto. Però, che ci volete fare, tra Carey Mulligan, Andrew Garfield e Mark Romanek... E' stato amore a prima vista per me e questo film.

Sempre me dal letto di dolore. Sembra che ho 12 anni ed effettivamente ne ho solamente undici di più. Va beh. Ho finalmente preso Django Unchained del mio amore Quentin Fucking Tarantino! Non credo di aver parlato nel blog dell'ultimo masterpiece di quel pazzoide di Quentin. O se l'ho fatto non ricordo. Comunque lo sono andata a vedere al cinema e, cazzo, 159 minuti di goduria. Poi, scusate, ma Jamie Foxx è troppo un figo. Poi, vabbè, il solito inchino per Leonardo di Caprio e Christoph Waltz. E quant'è bella la scena in cui Quentin (che ha messo su cotanta panza) esplode in aria?! E niente. I love you Quentin, you own my heart and soul.


Questa è la tipica faccia da: "Where were you in '62?" Ebbene sì, ho trovato American Graffiti a soli 6.99euro! Questo film me lo fece vedere il mio adorabile papone, me lo registrò una sera che lo diedero in tv e mi innamorai perdutamente. A parte il fatto che c'è il mio Teddy Bear preferito (= Richard Dreyfus, ditemi voi se non sembra un orsacchiotto) e poi quando arriva in scena Harrison Ford, che avrà avuto sì e no 15 anni. Era un figo della madonna. E' invecchiato così male, porello. Gran film di Mr Francis Ford Coppola, dovete assolutamente vederlo.


E arriviamo all'ultimo acquisto che volevo mostrarvi. Ed è un film che ancora devo vedere a dire la verità. E se volete tutta la verità e nient'altro che la verità, l'ho comprato solo perchè c'è Christopher Eccleston. E perchè costava 3 euro. E perchè è un film su John Lennon. E perchè è un film della gloriosa BBC. Il film si chiama Lennon Naked, ho visto il trailer e mi sembra fantastico. Eccleston riesce a riprodurre la voce di Lennon quando parla. Adesso ditemi voi se non è un glorioso attore britannico fra i più gloriosi. 

Dal mio letto di dolore è tutto gente, copritevi molto e non ammalatevi come me! Bye!

domenica 3 novembre 2013

Series Review: Dexter

Ragazzi debbo assolutamente scrivere qualcosa riguardo alla fine di Dexter. Per cui siete avvisati o voi che ancora non avete visto l'ottava e ultima stagione. Non leggete oltre e lasciate pure ogni speranza (quando la guarderete poi potrete capire).

Sfido chiunque a dire che gli è piaciuto il finale di Dexter. Non esiste quel chiunque. A nessuno è piaciuta l'ultima puntata, a pochi addirittura l'intera ottava serie. A me l'ultima stagione stava pure piacendo a dir la verità. Insomma, stava seguendo l'andatura naturale dei fatti, più o meno. Cercherò di andare in ordine.

1. La quasi tossicodipendenza di Debra. Ci stava, assolutamente. Direi che era il minimo, dopo aver ucciso a sangue freddo LaGuerta. E ovviamente, pentendosene amaramente. Sì, Debra avrebbe voluto uccidere Dexter, ma non si può cambiare il passato e non riuscendo a convivere con ciò che ha fatto, decide di affogare i suoi problemi in un mix di: alcol, droghe, investigazioni private per Elway che includono anche fare sesso con i presunti colpevoli.

2. Batista che rimane a capo del dipartimento. E anche questo ci sta assolutamente. Chiaro, dopo aver perso la sua ex-moglie è quasi naturale che non abbia voglia di servire patatine e margarita a tutti quanti ma preferisce rivendicare la morte della ex consorte. Ci sta.

3. The brain surgeon. A me è piaciuto un saccone il nuovo assassino. Perchè? Beh, cavolo, tagliava il cervello come se fosse del polpo fresco. Chiamalo ordinario. Ci stava moltissimo.

4. La Dott.ssa Evelyn Vogel. Diciamo che anche lei (per forza di cose) ci sta. Senza di lei non ci sarebbe alcun Brain Surgeon. Anche se anche se anche se, io ve lo devo proprio dire, il fatto che lei conoscesse Harry così intimamente, e che l'avesse aiutato a dare il codice a Dexter, proprio è forzato.

5. Zack Hamilton. No? No. Per me è stato un personaggio assolutamente marginale, inutile e in ogni caso troppo passeggero. Cosa sarà durato? Due puntate? Insomma, se voleva essere l'allievo di Dexter poteva anche durare un po' di più. Invece è stato proprio inutile. Non ci sta.

6. Il ritorno galoppante di Hannah McKay. Per me, ragazzi, non c'entrava proprio una pippa. Uno, perchè Dexter dopo averla lasciata in prigione sembrava se la fosse proprio dimenticata. Due, perchè, dai, è proprio impossibile che questa sia scappata di prigione e si sia sposata con l'altro e poi rimane a Miami e nessuno la riconosce. Cioè, se non sbaglio, nella serie precedente era un fenomeno mediatico. Ma va beh. Questa se ne va ancora in giro bella, coi suoi capelli biondi (una tinta no?) e nessuno se la caga. A dir poco strano. Per me non ci stava, è stata una cosa super forzata all'ennesima potenza.

7. L'assassinio spietato della dott.ssa Vogel. Cazzo, quella sì che è stata una bella scena. Dexter, impotente, che guarda Saxon (=brain surgeon) tagliare la gola in un secondo netto alla povera (e un po' cogliona, scusate) dottoressa è stato proprio l'highlight della stagione. Ci stava sì.

8. Deb che ospita Hannah McKay. Scusate proprio, ma pure questa è una forzatura bella e buona. Alla fine, tutta la situazione Hannah-Deb è anche rappresentata bene. Ma era proprio poco credibile. Ci stava nì.

9. Argentina. Ok, ok. Se accettiamo il ritorno di Hannah McKay, l'immagine idilliaca dell'Argentina e della vita perfetta tra Hannah, Harrison e Dexter ci poteva anche stare. E comunque era troppo bella per essere vera. Ma ci poteva stare.

10. Dexter che non uccide Saxon. MA PER FAVORE. Ma quando mai. Dexter è uno che ha anche ammazzato gente innocente e ora non uccide Saxon perchè vuole che sia lo stato della Florida a condannarlo?! MA FATEMI IL PIACERE. Se non è una forzatura per il finale questa, allora non so cosa lo sia. Non ci stava neanche in una galassia parallela.

E ora arriviamo alla puntata finale. Che io ho personalmente molto odiato. Perchè? Per prima cosa, Deb era proprio l'ultimo personaggio a dover morire. E poi che morte del cazzo, scusatemi. Prima si risveglia, tutta tranquilla, il futuro insieme a Joey, andare a trovare Dex ogni tanto in Argentina e tutti felici e contenti. Poi il coma irreversibile. Maddai. No. L'unica cosa che mi è piaciuta è il modo in cui Hannah sembrasse fottuta da Elway e invece è lei a fotterlo alla grande. E ben ti sta.

Ultime scene: Dexter che sparisce nell'occhio del ciclone a bordo della sua inseparabile barca Slice of life, ritrovano i pezzi della barca e lo danno per disperso. Più che altro per morto. Hannah legge la notizia in Argentina sul suo tablet e, piangendo, dice a Harrison che il suo papà arriverà molto presto(!). E poi la puntata si chiude con Dexter barbuto che smista il pesce in Groenlandia o chissà dove. Guarda l'obiettivo della telecamera per 5 secondi e poi BOOM. Fine. Per sempre.



Adesso, io non so voi, ma a me non sembra un degno finale per una serie di successo come Dexter. Certo, aveva avuto cali di stile in qua e là (vedi: quinta stagione) ma per il resto era sempre rimasta ad un certo livello. Livello che proprio è andato a quel paese con l'ultima puntata. E lo so che il finale previsto non era quello ma che è stato forzato da Showtime. Però, scusatemi, sticazzi. Fatemi sapere le vostre impressioni, o voi amanti di Dexter!