sabato 19 aprile 2014

Series Review: The Walking Dead "A"

Ce l'ho fatta! Sono riuscita a vedere finalmente l'ultimo episodio della quarta serie di The Walking Dead. Inutile dire che ci saranno spoiler, quindi se non l'avete ancora vista via di qua!

Questa quarta serie è stata alquanto altalenante, è partita lenta (vita amena alla prigione), poi ci sono stati momenti di tensione (epidemia di febbre), poi di nuovo lenta (il governatore e la sua nuova gang), poi uno scontro epico (governatore vs Rick e la banda della prigione), poi super lenta (storie on the road dei protagonisti ora divisi) e poi BOOM. Il finale.

L'ultimo episodio finalmente si concentra sul nostro eroe Rick che, con suo figlio Carl e la super figa Michonne hanno quasi raggiunto Terminus e sono allo stremo delle forze. Mentre sono lì in strada che si gustano un succulento coniglio, vengono sorpresi dalla banda a cui si è aggregato Daryl. E, insomma, i vecchi pazzoidi vorrebbero tanto uccidere Rick perchè lui tempo prima aveva strangolato il loro amico. Ma Rick, con la sua faccia da tontolone, non ha proprio intenzione di farsi inchiappettare da questi, e soprattutto non vuole che gli inchiappettino il figlio. Quindi, con uno scatto adrenalinico ribalta la situazione (come se fossi uno zombie morde nel collo Joe aprendogli la giugulare) e insieme a Michonne e Daryl uccide finalmente sta banda di stronzi. E si accanisce particolarmente sul pazzoide che voleva inchiappettarsi Carl infilandogli il coltello circa 150 volte ovunque.

E, per farla breve, arrivano a Terminus entrando dal retro perchè sono già sospettosi dall'inizio. Mica come Glenn, Maggie e gli altri che sono entrati tranquilli senza avere dubbi di alcun tipo. Cioè esattamente ciò che avrei fatto io, anche se in un ipotetico mondo apocalittico invaso dagli zombie io sarei decisamente la prima a essere morsa su tutto il pianeta terra. In ogni caso, Rick è moooooolto sospettoso e si aggira furtivo come un gatto. E, insomma, fa bene a essere sospettoso. Questi qui di Terminus sembrano tutti figli dei fiori che vogliono aiutare il prossimo ma non è mica vero. L'episodio finisce con Rick, Michonne, Carl, Daryl che entrano in un vagone merci proprio come i poveri ebrei durante la seconda guerra mondiale. E dentro chi ti ci trovano? Glenn, Maggie, Tara e tutti gli altri della banda di cui non ricorderò mai i nomi.

L'episodio finisce con una frase pronunciata da Rick, chiaramente copiata da Machete: "Hanno fatto incazzare il messicano le persone sbagliate!" 

Capito, te? Finiscono la quarta serie con una citazione da Machete. Chiamali scemi. Speriamo che questa prossima quinta serie sia dunque molto combattuta, che ci siano meno episodi "di stallo" e che i colpi di scena siano tanti. Per me questo telefilm potrebbe anche andare avanti all'infinito come Beautiful, non credo che mi stuferei mai di guardarlo.


2 commenti:

  1. Posso dirlo fuori dai denti?Finale brutto, brutto brutto, per una stagione pessima di cui salvo solo il midseason e lo splendido episodio "Il bosco"...protagonista assoluta, Carol ovviamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che puoi dirlo! Carol è effettivamente stato il personaggio migliore della quarta stagione!

      Elimina