domenica 1 giugno 2014

Film Review: Blue Valentine

O buon popolo, sono reduce dal mio primo giorno del mio nuovo lavoro e tutto è quieto sul fronte occidentale (semi citazione, mercoledì scorso ho visto All quiet on the western front del 1930..forse ne parlerò!).

Invece ieri pomeriggio, presa da un'incontenibile apatia, ho deciso di vedere finalmente Blue Valentine. E' da quando ho visto Alabama Monroe che ho voglia di film super drammatici su coppie che scoppiano. Quindi se avete titoli da consigliare, fatevi ASSOLUTAMENTE avanti e ditemi. Devono essere tristissimi. Mi raccomando, confido in voi!

Parliamo dunque brevemente di Blue Valentine. Credevo meglio, credevo moooolto meglio. E' un bel film ma, a mio modestissimo parere, inconcludente. Il maggiore punto di forza della pellicola è sicuramente l'impeccabile interpretazione dei due attori protagonisti: Ryan Gosling e Michelle Williams. Sono assolutamente credibili nel trasmettere le emozioni di amore prima e di odio/disprezzo poi.
La scelta della soundtrack è molto azzeccata, così come lo è la regia, semplice ma efficace nel dare il senso molto realistico della vicenda narrata. E' bella la fotografia, è bello il setting (soprattutto la "camera del futuro" in cui vengono a galla i problemi insormontabili della coppia).
Anche l'intreccio non cronologico di come ci viene presentata la storia è un aspetto piacevole.

Però, come dicevo all'inizio, Blue Valentine non mi ha convinta del tutto. La ragione non è facilmente identificabile. Forse perchè ho avuto la sensazione che il passaggio da coppia innamorata folle a coppia che vuole divorziare non viene messo in risalto: c'è solo l'amore e alla fine c'è l'odio. Ma perchè? Perchè Dean è cambiato così tanto? Secondo me la differenza tra il prima e il dopo è troppo brusca.
Poi il finale mi ha lasciato con l'amaro in bocca. Okkey, è chiaro che il loro matrimonio è finito ma mentirei se dicessi che mi è bastata la scena in cui Dean se ne va e Frankie rimane con la madre.
I titoli di coda, poi, con le foto di loro due che si succedono come in un Power Point proprio non mi sono piaciuti.

Certo è che l'interpretazione di Ryan Gosling e di Michelle Williams fanno passare questi piccoli difetti in secondo piano. Però avevo aspettative molto più alte.
Orsù dunque, consigliatemi film strappalacrime di coppie che si esauriscono, I've got that summertime, summertime sadness! 


6 commenti:

  1. L'unico film triste che ti vorrei consigliare è "Eternal Sunshine of the Spotless Mind", ma scommetto che l'avrai già visto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! E anche molte volte ;) Comunque è esattamente quello il genere a cui mi riferivo, film struggenti ma fatti molto bene! Grazie!

      Elimina
  2. le onde del destino di lars von trier in quanto a tristezza non ha rivali :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muy bien Cannibal, lo vedró! Grazie mille per il consiglio :)

      Elimina
  3. Ciao! Pure a me Blue Valentine non mi ha convinto. Credo che non sia esploso del tutto, manca qualcosa, come hai scritto nella tua recensione, manca una sorta di tassello, una spiegazione. Pensavo meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Menomale che qualcun'altro ha avuto la mia stessa sensazione :)

      Elimina